Coregoni essiccati
Franciacorta
Castello Carmagnola a Clusane
Itinerario VERDE - Partenza e arrivo: Clusane
Mappa itinerario verde
Itinerario VERDE - Partenza e arrivo: Clusane
Lunghezza: 30 Km
Tempo di percorrenza: h 2:30
Difficoltà: media (con alcuni strappi)
Tipo di biciclette: mountain bike e city bike con pneumatici grossi
Sei interessato a questo itinerario?
chiama
+39.340.3962095
A Clusane d'Iseo prendiamo la ciclabile Brescia-Paratico, fino al semaforo pedonale all'inizio di Paratico. All'altezza di via Tengattini giriamo a sinistra in leggera salita e proseguiamo in via Martiri della Libertà. Alla nostra sinistra possiamo ammirare, su una collinetta, i ruderi del Castello Lantieri. Seguiamo le indicazioni della ciclabile Paratico-Palazzolo e, dopo aver oltrepassato a destra la chiesa parrocchiale, ammiriamo l'ultimo tratto del lago d'Iseo tra Sarnico e Paratico.

Usciamo dall'abitato e giungiamo alla Chiesa di S. Pietro. Una stretta strada di campagna accanto al cimitero ci porta verso Capriolo. Sotto di noi scorre il fiume Oglio. Attraversiamo il passaggio a livello e, impegnandoci in salita, alla rotonda svoltiamo a sinistra. Giunti alla Santella di S. Carlo svoltiamo a destra e percorriamo la strada del centro storico, imbocchiamo a sinistra via Balladore in salita e poi via Simeone Paratico, con portici, cortili, case in pietra con finestre in ferro battuto. Giunti all'altezza di via Colzano i più ardimentosi possono raggiungere il Castello. Torniamo in via Colzano e, passando sotto una volta, andiamo verso la conca. La stradina scende in un boschetto di robinie e castagni fino a giungere davanti ad una vecchia fornace ora trasformata in cantina.

La strada si allarga e raggiungiamo l'abitato di Adro con il Palazzo Bargnani-Dandolo, ora sede del Municipio. Seguiamo le indicazioni per il centro del paese, poi a sinistra in via Carota e in via S. Maria fino allo stretto incrocio con via Cave, che imbocchiamo a destra per inoltrarci in salita lungo il rilievo collinare. Proseguiamo su sterrato fino alla chiesa di S. Eufemia e scendendo raggiungiamo Palazzo Torri. Allo stop prendiamo a sinistra e, dopo aver superato la chiesa parrocchiale di Nigoline, giriamo a sinistra verso l'uscita del paese. Proseguiamo fino a Colombaro, ammirando alla nostra destra l'ampio panorama di Iseo, Monte Isola e sullo sfondo l'imponente mole del monte Guglielmo. Al termine della via giriamo per un ultimissimo strappo che ci riporta a Clusane.